Spiritualità

Novena alla Beata Vergine Maria Mater Domini

Il celebrante introduce la preghiera…

Actiones nostras, quaesumus Domine, aspirando preveni et adjuvando prosequere ut cuncta nostra oratio et operatio a Te semper incipiat et pet Te coepta finiatur. Per Christum Dominum Nostrum. Amen.

...e prosegue invitando tutti a recitare la

Orazione iniziale

(che si recita tutti insieme)

Eterno Onnipotente Iddio, che con la Vostra grandezza ed immensità riempite il cielo e la terra e siete presente in ogni luogo e più distintamente rimirate  quelli che nel luogo Santo e nella Vostra Santa Casa a Voi si presentano supplichevoli; ecco che noi qui prostrati adoriamo profondamente l’infinita Maestà Vostra e con tutto il cuore Vi ringraziamo degli eccelsi doni e privilegi di cui onoraste Maria, che - vedendoLa la più bella opera della Vostra santità e perfezione - vennero ancora a renderla ben degna Madre del Vostro Divin Figlio. Deh! Per quell’amore che a Lei portate, volgete uno sguardo pietoso sopra di noi; dateci spazio e spirito di vera penitenza; concedeteci quelle grazie delle quali Voi vedete di aver bisogno la povera anima nostra. Noi a questo fine Vi presentiamo la devozione di questi giorni e ben sapendo quanto a Voi torni a piacere che da noi si  onori la Santissima Vergine Maria, non dubitiamo che, a riguardo di Lei, abbiate di noi pietà. Amen.

O Dio, vieni a salvarmi. Signore, vieni presto in mio aiuto. Gloria al  Padre… Alleluia.

Il solo celebrante recita:

Dio, vi salvi, o Maria, Figlia di Dio Padre, Madre del Divin Figliolo, Sposa dello Spirito Santo, Tempio augusto della Triade Sacrosanta. Ricordatevi, o gran Madre di Dio Maria, di non essersi inteso mai in nessun secolo che colui il quale alla Vostra pietà è ricorso, implorando l’aiuto e la protezione Vostra, sia stato abbandonato; onde io da tal fiducia mosso, vengo a Voi, a Voi ricorro e alla Vostra presenza, qual peccatore gemente, chiedo con fervide e vive preghiere il Vostro potente Patrocinio. Non vogliate, o Madre del Verbo Eterno, rigettare le mie suppliche, ma benignamente ascoltandole, esauditemi.

Salve o Regina…

Litanie Lauretane

Quindi il celebrante recita la

Prima petizione per il giorno 11 maggio

Santissima Vergine Maria, augusta madre del Divin Signore, Mater Domini, noi ci rallegriamo della Vostra eccelsa predestinazione con la quale foste dall’eternità singolarmente eletta per Madre  dell’altissimo e che Elisabetta, la Santa Vostra cugina dallo Spirito Santo illuminata, vedendosi da Voi incinta del Divin Verbo visitata, fu la prima che vi palesò per Madre di Dio, esclamando con alto stupore. “E donde mai mi viene tanta felicità che la Madre del mio Signore e del mio Dio venga a visitarmi?” E Voi vedendovi da essa encomiata, ne riferiste a Dio tutta la lode, dicendo: “L’anima mia magnifica il Signore”. Deh! Per pietà, impetratemi da Dio salute e vita eterna con la grazia di proclamare sempre la grandezza della vostra Maternità giacché coloro che Vi onorano, avranno vita eterna. Ave, o Maria… 

 Tutti acclamano nel canto…

…e insieme proseguono con la

Orazione per ottenere grazie  

(che si recita tutti insieme)

Vergine Sacrosanta Maria, Mater Domini, Voi che  sebbene innalzata da Dio fin dal punto che foste concepita sopra le più nobili creature e - sebbene arricchita fin d’allora di tutti i più splendidi pregi e doni che si conservano nei tesori del Cielo; perché fin d’allora, anzi fin dall’Eternità, eletta ad essere Madre del Divin Verbo, la Regina degli Angeli, l’immortale Dominatrice dell’universo - pure in tanta altezza, abbassate sopra di noi i Vostri pietosi sguardi; così vi rallegrate di essere la Madre e il rifugio dei peccatori. Ecco che Vi presentiamo riverenti questi atti di ossequio per quella devota compiacenza ed allegria, che proviamo nel vederVi da Dio sì amata e privilegiata; e ringraziamo di cuore la Triade Sacrosanta per averVi coronata con una corona di dodici stelle per le dodici prerogative gloriose a Voi concesse. Voi accettateli, o Vergine Santa, e degnatevi per Vostra pietà di gradirli. E per quelle viscere di tenerissima Madre, che avete verso di tutti (avendo già Voi in questo Sacro luogo elargite innumerevoli grazie) fatevi nostra protettrice in vita e molto più in punto di nostra morte. Vi preghiamo col Vostro devoto S. Bernardo: “Parla o Signora, al cuore del Signore Nostro Gesù Cristo perché Tuo Figlio Ti ascolta e, qualunque cosa Tu chiederai, Tu l’otterrai.” ImpetraTeci da Dio con la Vostra potente intercessione quelle grazie che ci sono necessarie per conseguire l’eterna nostra salute e che i nostri cuori si rendano ogni giorno più degni di ricevere lo Spirito Santo e impetraTeci finalmente la santa perseveranza fino al punto della morte. Onde, dopo essere stati vostri devoti in terra, potessimo una volta essere felici Santi nel Regno Eterno del Vostro Divin Figliolo Gesù Cristo, a cui sia onore e gloria in unione del Padre e dello Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli. Amen.

_______________________________________________________

Seconda petizione per il giorno 12 maggio

Vergine eccelsa, Madre di Dio e Madre nostra, Maria Mater Domini, noi ci rallegriamo per quel felice istante della Vostra Santissima Concezione, onde preservata foste ed esente dalla macchia del peccato originale; deh! per pietà impetraTeci dall’Altissimo penitenza e perdono dei nostri peccati, perseveranza nella grazia ed aumento dei meriti. Ave, o Maria…

Terza petizione per il giorno 13 maggio

Santissima Vergine Maria, Madre dell’Altissimo, Mater Domini, noi ci rallegriamo del felice sposalizio con il castissimo S. Giuseppe e dell’annunciazione fatta dall’Angelo S. Gabriele, nella quale con profondissima umiltà Vi consacraste alla volontà divina ed essendo eletta Madre dell’Altissimo, Vi professaste sua ancella, dicendo: “Ecco la serva del Signore, avvenga di me secondo la Tua parola”; impetraTeci per pietà dal grande Dio, perfetta umiltà e conformità al suo Santissimo Divin Volere, onde, in ogni sinistro avvenimento, possiamo dire con le belle parole del Vostro Divin Figliolo Gesù: Divino Padre, si faccia la Vostra volontà. Ave, o Maria…

Quarta petizione per il giorno 14 maggio

Santissima e gloriosissima Vergine Maria Mater Domini, noi ci rallegriamo della incarnazione del Verbo Eterno e di averlo concepito per opera dello Spirito Santo nel Vostro Sacro Seno. Deh! ImpetraTeci, da Dio Spirito di aiutare le anime con l’esempio, con le parole e con le opere e , con la forza dello Spirito Santo, generare spiritualmente figlioli a Dio e fratelli a Cristo Gesù, Vostro Divin Figliolo. Ave, o Maria…

Quinta petizione per il giorno 15 maggio

Vergine Santa e Madre Augusta dell’Unigenito Figliolo di Dio, Maria Mater Domini, noi ci rallegriamo di averLo Voi portato e partorito senza travaglio e dolore, conservato 33 anni come lo stesso Dio fatto uomo. ImpetraTeci, per Vostra pietà, che noi sempre abbiamo la presenza di Dio e ci sentiamo figli della Divina Maestà. Ave, o Maria…

Sesta petizione per il giorno 16 maggio

O Maria Mater Domini, Madre e Vergine fecondissima, noi ci rallegriamo per aver nutrito con latte miracoloso il Vostro Figlio vero Uomo e vero Dio, e per la Vostra eterna Verginità e, con l’essere Madre, siete Regina delle Vergini. Deh! Impetrateci, per pietà, fecondità di santi affetti per amare lo stesso Dio e Redentore nostro Gesù Cristo, e insieme purità di cuore e purità di mente. Ave, o Maria…

Settima petizione per il giorno 17 maggio

Vergine gloriosissima Maria Mater Domini, noi ci rallegriamo che siete Regina dei Martiri e la più somigliante dell’addolorato Gesù e patendo egli l’amara passione, patiste anche Voi nell’animo martirio di dolore. Deh! Impetrateci da Gesù pazienza e costanza nelle afflizioni, a Vostra imitazione. Ave, o Maria…

Ottava petizione per il giorno 18 maggio

O Vergine Santissima, Maria Mater Domini, noi ci rallegriamo che siete maestra degli Apostoli, guida e ristoro dei miseri mortali, consolatrice degli afflitti, avvocata potentissima e madre pietosissima di tutti. Vi dice il Vostro devoto S. Bernardo: “Vi è stata conferita, o Maria, e in cielo e in terra, ogni potestà, acciò possiate fare tutto ciò che vi è in grado”. Deh! Per la vostra pietà, insegnateci la via dell’eterna salvezza ed abbiate sempre protezione di noi miseri peccatori. Ave, o Maria…

Nona petizione per il giorno 19 maggio

O gran Regina dei cieli, Santissima Vergine Maria Mater Domini, Speranza della nostra salute, noi ci rallegriamo della vostra gloriosissima assunzione al cielo in corpo e anima e dell’essere Voi esaltata sopra tutti i cori degli Angeli e dei Santi, facendo in cielo l’uffizio di nostra avvocata presso Dio, “avendo Egli riposto nelle vostre mani i tesori della Sua misericordia”, Vi diceva il glorioso S. Pier Damiani. Deh! O gran Regina, Voi che siete la gloria della Gerusalemme celeste, la gioia del genere umano, l’onore e la gloria nostra, impetraTeci dal Vostro Divin Figliolo Gesù Cristo, una vita santa e una morte felice; e finalmente al termine di questa vita, vivere con Voi nella patria celeste del santo paradiso per tutti i secoli dei secoli. Amen. Ave, o Maria…

_________________________________________________________

Terminata la petizione corrispondente al giorno, il celebrante recita una delle seguenti orazioni…

Oremus

Deus, qui de Beatae Virginis utero Verbum tuum, Angelo nuntiante, carnem suscipere voluisti: presta supplicibus tuis ut qui vere eam Genitricem Dei credimus, eius apud te intercessionibus adjuvemur. Per Christum Dominum nostrum. Amen.

Oremus

Concede nos famulos tuos, quaesumus Domine Deus, perpetua mentis et corporis sanitate gaudere, et gloriosae Beatae Mariae semper Virginis intercessione a presenti liberari tristitia et eterna perfrui laetitia. Per Christum Dominum nostrum. Amen.

Oremus

Deus, qui Beatissimam Virginem Matrem tuam gloriosissimo, ac dulcissimo nomine Mariae appellari voluisti, concede propitius, ut cujus nomen veneramur in terris, ipsius patrocinium assequamur in caelis. Qui vivis et regnas in saecula saeculorum. Amen.

…e impartisce la benedizione al popolo dicendo:

Per suam piissimam misericordiam et per intercessionem Beatissimae Virginis Mariae Matris Domini benedicat vos Omnipotens Deus Pater et Filius et Spiritus Sanctus. Amen.

Seguici su
Twitter Facebook Google 
 
 

Iscriviti alla nostra newsletter

* obbligatorio
 

Redazione
info@santuariomaterdominilaterza.it

Per informazioni e pubblicità
Mariano Cangiulli
Tel  039.83.10.35
Cell 333.6907999
mariano.cangiulli@gmail.com