Altare Maggiore Cipta - part. Icona 18 Maggio 2016RestauroL'abito del 1728I luoghiLa CriptaLa CriptaCinque x mille
news

Conferenza Episcopale Italiana
Programma del XXVII Congresso Eucaristico Nazionale
Matera 22-25 Settembre 2022

TORNIAMO AL GUSTO DEL PANE
PER UNA CHIESA EUCARISTICA E SINODALE

(all’interno della news pdf e immagini del programma) ….

Pagine

Le Ultime News

26 Marzo 2022

La Presidenza della CEI, con lettera del 25 marzo 2022 indirizzata agli Ecc.mi Membri componenti la Conferenza, ha condiviso consigli, suggerimenti e orientamenti per la fine dello stato di emergenza COVID e per la Settimana Santa.
Questi i punti toccati per la fine dell’emergenza pandemica:
• obbligo di mascherine;
• distanziamento;
• igienizzazione;
• acquasantiere;
• scambio di pace;
• distribuzione dell’Eucaristia;
• sintomi influenzali;
• igiene ambienti;
• processioni.

Questi gli orientamenti per la Settimana Santa:
1. La Domenica delle Palme, la Commemorazione dell’ingresso di Gesù a Gerusalemme sia celebrata come previsto dal Messale Romano. Si presti però attenzione che i ministri e i fedeli tengano nelle mani il ramo d’ulivo o di palma portato con sé, evitando consegne o scambi di rami.

2. Il Giovedì Santo, nella Messa vespertina della “Cena del Signore”, per il rito della lavanda dei piedi ci si attenga a quanto prescritto ai nn. 10-11 del Messale Romano (p.138). Qualora si scelga di svolgere il rito della lavanda dei piedi si consiglia di sanificare le mani ogni volta e indossare la mascherina.

3. Il Venerdì Santo, tenuto conto dell’indicazione del Messale Romano (“In caso di grave necessità pubblica, l’Ordinario del luogo può permettere o stabilire che si aggiunga una speciale intenzione”, n. 12), il Vescovo introduca nella preghiera universale un’intenzione “per quanti soffrono a causa della guerra”. L’atto di adorazione della Croce, evitando il bacio, avverrà secondo quanto prescritto ai nn. 18-19, del Messale Romano (p. 157).

4. La Veglia pasquale potrà essere celebrata in tutte le sue parti come previsto dal rito.

26 Marzo 2022

Al termine della Celebrazione penitenziale nella Basilica di San Pietro, Papa Francesco ha recitato la preghiera di Consacrazione al Cuore Immacolato di Maria dell'umanità e in particolare dei popoli della Russia e dell’ Ucraina. Questo il testo (allegato anche in Pdf) ….

O Maria, Madre di Dio e Madre nostra, noi, in quest’ora di tribolazione, ricorriamo a te. Tu sei Madre, ci ami e ci conosci: niente ti è nascosto di quanto abbiamo a cuore. Madre di misericordia, tante volte abbiamo sperimentato la tua provvidente tenerezza, la tua presenza che riporta la pace, perché tu sempre ci guidi a Gesù, Principe della pace.

Ma noi abbiamo smarrito la via della pace. Abbiamo dimenticato la lezione delle tragedie del secolo scorso, il sacrificio di milioni di caduti nelle guerre mondiali. Abbiamo disatteso gli impegni presi come Comunità delle Nazioni e stiamo tradendo i sogni di pace dei popoli e le speranze dei giovani. Ci siamo ammalati di avidità, ci siamo ....

23 Marzo 2022

Seminario famiglia e disabilità “Generare percorsi di reciprocità nella comunità cristiana” organizzato dal Servizio Nazionale per la Pastorale delle Persone con Disabilità in collaborazione con l’Ufficio Nazionale per la Pastorale della Famiglia. L’evento, che si terrà in presenza a Roma, presso il Centro Congressi Aurelia, sarà trasmesso in diretta streaming sul canale YouTube della CEI - Conferenza Episcopale Italiana (https://www.youtube.com/ChiesaCattolicaItaliana), sarà accessibile in LIS e con servizio di sottotitolazione ....

23 Marzo 2022

Proposta per l'animazione dell'adorazione eucaristica per il mese di Marzo (file allegato), preparata dal gruppo di pastorale vocazionale del Pontificio Seminario Regionale “Pio XI” di Molfetta ….

21 Marzo 2022

Il Rettore, il Presidente e l’Amministrazione del Santuario “Maria SS.ma Mater Domini” esprimono profondo cordoglio al deputato Giuseppe Gallitelli e alla sua famiglia per la scomparsa del caro suocero, Tommaso Grippa; nella preghiera affidano la sua anima alla protezione e intercessione della Mamma celeste.

20 Marzo 2022

Quanto dolore, Signore,
nel pianto di un bimbo
in braccio a suo padre
impotente
eppur pronto a difendere la sua terra
nello sguardo perso
di quella mamma senza più lacrime!

Eppure ti sei trasfigurato, Gesù,
nella luce divina
che appare oscurata
da bombe e ospedali sventrati
nei bunker malsani
negli arresti di piazza ....

18 Marzo 2022

In allegato il bollettino spirituale “La Voce del Santuario Mater Domini”, diffuso nella ricorrenza del venti di ogni mese, in riferimento al 20 Maggio, giorno in cui i Laertini festeggiano la celeste protettrice, Maria SS.ma Mater Domini ....

18 Marzo 2022

Esercizio di devozione e di pietà cristiana ogni VENERDÌ DI QUARESIMA subito dopo la celebrazione della Santa Messa delle ore 17.30 ....

18 Marzo 2022

“La guerra in Ucraina continua e inesorabilmente aumenta il numero delle vittime e delle persone che soffrono per le conseguenze di questo conflitto che Papa Francesco ha ben definito “una follia”, “un massacro”. Non deve quindi cessare e anzi deve intensificarsi in questo tempo di quaresimale nostra preghiera per invocare la pace”.
Con una nota inviata al clero diocesano l’Amministratore Apostolico di Castellaneta, Mons. Claudio Maniago, invita i presbiteri e tutte le comunità – seguendo le indicazioni della CEI – ad unirsi nella preghiera corale nella giornata di venerdì 18 Marzo affidando alla misericordia paterna di Dio le vittime delle guerre e – ricorrendone anche la memoria – quanti hanno perso la vita a causa della pandemia causata dalla diffusione del Covid 19: “questa iniziativa – conclude Mons. Maniago – non esaurisce il nostro impegno a innalzare incessantemente e in vari modi, personali e comunitari, la nostra preghiera per invocare il dono della pace” ....

17 Marzo 2022

SANTUARIO DIOCESANO DI MARIA SS.MA MATER DOMINI
Laterza (TA)

In data 16 marzo la Conferenza Episcopale Pugliese si è espressa favorevolmente in vista della ripresa delle feste religiose e le attività connesse, a partire dal mese di aprile e in piena conformità con le indicazioni che verranno dal Governo all’indomani della fine allo stato di emergenza previsto per il 31 marzo prossimo.
Pertanto, l’Amministrazione Mater Domini, fiduciosa che si ristabilisca una situazione di normalità, subito dopo le decisioni del Governo, intende attivarsi prontamente per organizzare la festa patronale 2022, nel rispetto delle prescrizioni del comunicato dei Vescovi di Puglia e in considerazione delle gravi, attuali emergenze umanitarie dovute alla pandemia e al conflitto in corso.
Intanto, in vista della organizzazione concreta delle festività l’Amministrazione ha organizzato in anticipo la lotteria che, come è noto, si è sempre svolta nei giorni dei festeggiamenti del mese di maggio. Tale anticipo ha una considerevole finalità: il ricavato derivante dalla vendita dei biglietti potrà permettere all’Amministrazione di ponderare con più fiducia alcune iniziative che richiedono impegni di spesa per l’organizzazione della festa patronale, tenuto conto anche che non è pensabile poter dare seguito alla questua di solito fatta “porta a porta”, nel rispetto delle misure preventive per il controllo della pandemia, se ancora in vigore come tutt’oggi.
Il Presidente, a nome dell’Amministrazione, invita tutti i devoti laertini e i sostenitori del Santuario - fiduciosi di poter rivivere la gioia dei festeggiamenti in onore della Beata Vergine Maria, Nostra Patrona - a dare piena collaborazione all’iniziativa acquistando i biglietti, il cui costo è di 2 €. I biglietti saranno distribuiti da tutti i membri della Deputazione, nella cui sede il 29 maggio si terrà l’estrazione del biglietto vincente.

Grazie.

Dott. Angelo Bozza
Il Presidente

17 Marzo 2022

1650 - 23 marzo - 2022 - Commemorazione della invenzione della sacratissima icona della B. V. M. Mater Domini.

Il 23 Marzo è una data importante per il Santuario e per i fedeli devoti laertini alla Mater Domini. In questo giorno si commemora l’apparizione della Madonna al pastore Paolo Tria, avvenuta proprio il 23 Marzo del 1650, nella grotta della chiesetta sotterranea dedicata a Santa Domenica, fuori dalle mura del centro abitato laertino di allora.

- «Alza il viso e guardami bene; non temere figlio caro» - gli disse la Vergine: «Entra nella grotta, va e guardati intorno. Troverai si di un muro la mia immagine dipinta tale e quale tu ora mi vedi». -
- « Alzati figlio. Alzati e vai! …. va dalla gente e dì loro che qui, in questa grotta, c’è la mia immagine e che tutti quelli che entreranno a chiedermi grazie saranno da me consolati». -

ore 19.00
SANTA MESSA
presieduta dal Rettore del Santuario ....

16 Marzo 2022

Molfetta, 16 marzo 2022

La ripresa di una prudente normalità e l’intenzione del Governo di porre fine allo stato di emergenza entro il 31 marzo p.v., ci permettono di guardare con maggiore serenità anche alla celebrazione delle feste religiose.

È vivo desiderio dei Vescovi delle Diocesi pugliesi, infatti, ridare vita a questi momenti religiosi e sociali così importanti per il cammino delle nostre comunità ecclesiali, sapendo tener sempre insieme i percorsi di catechesi, i momenti celebrativi e le scelte di carità, così come ricordato nel documento “L’annuncio del Vangelo nelle feste religiose popolari”, pubblicato nel 2020 dalla Conferenza Episcopale Pugliese.

Le feste religiose devono continuare a essere, così, un momento forte, atteso e preparato dalle nostre comunità, in cui si esprime la bellezza della religiosità popolare. Per questo motivo, a partire dal prossimo mese di aprile, sarà possibile autorizzare i Comitati delle feste religiose a svolgere le attività loro proprie, non dimenticando che essi devono essere debitamente approvati dalla competente autorità ecclesiastica.

Sempre a partire dal mese di aprile sarà possibile riprendere la pia pratica delle processioni, facendo in modo che alcuni volontari del servizio d’ordine ne garantiscano lo svolgimento secondo le regole vigenti. Le processioni e le celebrazioni all’aperto, tuttavia, saranno consentite con il Nulla osta dell’Ordinario del luogo e, come previsto dalla Legge, previa comunicazione al Comune e all’Autorità di pubblica sicurezza, competente per territorio, almeno 3 giorni prima.

Le attuali emergenze umanitarie e le nuove povertà legate alla pandemia richiamano tutti a vivere queste manifestazioni con sobrietà e con segni concreti di solidale vicinanza.
In chiesa e nei luoghi chiusi le disposizioni di sicurezza anti-Covid rimarranno invariate, fino a nuove disposizioni.

Abbonamento a Santuario Mater Domini Laterza RSS

Seguici su
Twitter Facebook Google 
 
 

Iscriviti alla nostra newsletter

* obbligatorio
 

Redazione
info@santuariomaterdominilaterza.it

Per informazioni e pubblicità
Mariano Cangiulli
Tel  039.83.10.35
Cell 333.6907999
mariano.cangiulli@gmail.com